Project Description

Facciata 
chiesa dei Gesuiti, Venezia

progetto
restauro della facciata

luogo
chiesa dei Gesuiti, Venezia

direzione lavori
Soprintendenza per i Beni Ambientali  e Architettonici di Venezia

ditta esecutrice
Edil Restauri s.r.l., Treviso

donazione
Venetian Heritage

inizio lavori
settembre 2001

fine lavori
ottobre 2002

finanziamento 
359.220,00€

La prima chiesa fu eretta nel XII secolo dai Crociferi. Nel 1657 la chiesa e il vicino monastero furono acquistati dall’ordine dei Gesuiti e la chiesa fu ricostruita dal 1715 al 1729. La facciata della chiesa fu eretta da Gian Battista Fattoretto (su progetto di Dominico Rossi) con il contributo della famiglia Manin. Questo splendido esempio di architettura barocca degli inizi del XVIII secolo si divide in due ordini, sormontati da un frontone con l’Assunzione della Vergine e angeli di Giuseppe Torretto.
Decorano la facciata anche le statue dei dodici Apostoli, opera di vari scultori del XVII e XVIII secolo, poste su piedistalli e colonne e all’interno di nicchie. Dopo anni di incuria, la facciata necessitava di un restauro sia delle superfici che strutturale. I danni alle superfici erano dovuti principalmente all’inquinamento ambientale: la pietra d’Istria era annerita e iniziava a disgregarsi. Il progetto si è articolato in due fasi: la prima fase, completata nel 2000, ha individuato le opere di restauro necessarie mediante analisi chimiche e fisiche e l’indagine fotogrammetrica di tutta la facciata. Nella seconda fase sono state effettuate le opere di pulitura e consolidamento della facciata. Arcadia Ricerche ha effettuato i test chimici e fisici propedeutici e Sat Survey l’indagine fotogrammetrica.
Il restauro è stato effettuato da Edil Restauri s.r.l.