Project Description

Allestimento della Sala 5 e della Sala 6
Gallerie dell’Accademia, Venezia

progetto
allestimento museale della Sala 5 e della
Sala 6 della nuova ala delle Gallerie dell’Accademia

luogo
Gallerie dell’Accademia, Venezia

direzione lavori
Francesco Trovò

ditte esecutrici
Enrica Colombini, Venezia;

donazione
Venetian Heritage

inizio lavori
aprile 2018

fine lavori
lavori in corso

finanziamento 
434.976,80 €

Il complesso monumentale delle Gallerie dell’Accademia occupa la sede della Scuola Grande di Santa Maria della Carità, l’ex chiesa di Santa Maria e il monastero dei canonici Lateranensi, edificato da Andrea Palladio.
Il museo, istituito nel 1807 su modello del Louvre, ospita oggi la più importante collezione di arte veneziana e veneta dal XIV al XVIII secolo.
Il museo ha duplicato la sua superficie espositiva grazie alla recente acquisizione del piano terra del complesso, occupato fino a pochi anni fa dall’Accademia di Belle Arti. L’importante intervento è stato finanziato e diretto dal Ministero dei beni culturali e del turismo.
Nel 2014/2015 la collaborazione tra Samsung e Venetian Heritage ha reso possibile l’esecuzione dell’allestimento delle prime cinque sale (quattro sale espositive e l’aula didattica che apre il percorso) delle nuove Grandi Gallerie, che ospitano l’inedito percorso espositivo del piano terra e comprende straordinarie opere d’arte, alcune delle quali mai esposte al pubblico per carenza di spazi.
Venetian Heritage sta attualmente finanziando l’allestimento della Sala numero 5 e della Sala numero 6 del nuovo percorso museale. In queste nuove sale saranno esposti dipinti, fino ad ora conservati nei depositi delle Gallerie dell’Accademia, di importanti artisti del XVIII secolo come Bernardo Strozzi, Luca Giordano, Giambattista Tiepolo e altri.
Venetian Heritage sta inoltre finanziando il restauro di un dipinto di Luca Giordano con la Deposizione di Cristo e di un dipinto di Giambattista Tiepolo conosciuto come il Castigo dei Serpenti. Entrambe le opere, una volta ultimato il restauro, saranno esposte in modo permanente nel nuovo braccio delle Gallerie dell’Accademia, oggetto del presente intervento di allestimento.