Venetian Heritage è un’organizzazione internazionale non profit con sedi a New York e a Venezia che sostiene iniziative culturali tramite restauri, mostre, pubblicazioni, conferenze, studi e ricerche ai fini di far conoscere al mondo l’immenso patrimonio di arte veneta in Italia e nei territori anticamente parte della Serenissima.

Tra i più importanti interventi che Venetian Heritage ha sostenuto a Venezia si annoverano i restauri della facciata della chiesa dei Gesuiti, della facciata della chiesa di San Zaccaria – opera tra le più grandiose del primo Rinascimento veneziano – e il restauro della splendida pala gotica d’argento dorato della chiesa di San Salvador, intervento reso possibile grazie al supporto della maison Louis Vuitton.

Grazie al sostegno di Samsung, Venetian Heritage, nell’ambito del programma congiunto UNESCO-Comitati Privati Internazionali per la Salvaguardia di Venezia, ha finanziato l’allestimento museale delle prime cinque sale della nuova ala delle Gallerie dell’Accademia di Venezia.

A Padova, Venetian Heritage ha finanziato il restauro della celebre cappella dell’Arca di Sant’Antonio nell’omonima basilica, in collaborazione con la Fondazione Ca.Ri.Pa.Ro.

Venetian Heritage ha iniziato una vasta campagna di restauri anche nei territori già parte dei domini della Serenissima e ha elargito numerose borse di studio per la formazione di restauratori specializzati.

In Croazia è stata restaurata la facciata della cattedrale di Traù, in collaborazione con la Fondazione Getty di Los Angeles, e la cappella Orsini sempre a Traù (premio Europa Nostra- Comunità Europea 2003, come miglior restauro dell’anno). In collaborazione con alcuni co-donors come JTI-Japan Tobacco International e la Regione del Veneto, ha sostenuto il restauro della magnifica facciata gotica della cattedrale di San Marco a Curzola, importantissima isola dalmata, veneziana dal 1200 fino alla caduta della Serenissima nel 1797.

In Turchia, Venetian Heritage ha finanziato il restauro dell’icona Panaghia Pausolypi del XIV secolo nella chiesa del monastero della SS. Trinità nell’isola di Halki.

In Albania ha finanziato, in collaborazione con la Fondazione Rothschild, lo studio preliminare del restauro delle quattro fortezze veneziane di Butrinto.

Venetian Heritage ha anche organizzato e finanziato varie esposizioni, tra cui: Tesori della Croazia, restaurati da Venetian Heritage (Venezia, chiesa di San Barnaba); Tintoretto (Roma, Scuderie del Quirinale); La Pala d’argento dorato di San Salvador (Berlino, Bode Museum); i Tesori del Ghetto di Venezia, restaurati da Venetian Heritage (New York, Sotheby’s; Houston, Museum of Fine Arts; Venezia, Galleria Giorgio Franchetti alla Ca’ d’Oro; Vienna, Museo del Belvedere; Perth, Art Gallery of Western Australia; Parigi, Musée d’Art et d’Histoire du Judaïsme).

Con il sostegno della maison Bulgari, Venetian Heritage ha portato a termine il restauro di due dipinti di Paolo Veronese provenienti dalla chiesa di San Pietro Martire a Murano. Successivamente, le due opere sono state esposte durante la mostra Dipinti muranesi di Paolo Veronese restaurati da Venetian Heritage con il sostegno di Bulgari presso le Gallerie dell’Accademia di Venezia, presso la Frick Collection di New York e presso il New Orleans Museum of Art.

Recentemente, Venetian Heritage ha finanziato il restauro delle sculture raffiguranti Marte, Adamo ed Eva, capolavori quattrocenteschi di Antonio Rizzo, conservate presso il Museo di Palazzo Ducale di Venezia; il restauro del dipinto raffigurante L’Indovina di Giovan Battista Piazzetta alle Gallerie dell’Accademia di Venezia e, infine, il restauro del ritratto di Marcello Durazzo di Antoon van Dyck alla Galleria Giorgio Franchetti alla Ca’ d’Oro di Venezia.

Ad oggi, Venetian Heritage sta finanziando l’allestimento del salone n°5 e del salone n°6 delle Gallerie dell’Accademia di Venezia; il restauro dello scalone monumentale costruito da Mauro Codussi nel 1498 per la Scuola Grande San Giovanni Evangelista a Venezia; gli studi preliminari per il restauro della chiesa di Santa Maria Ausiliatrice nell’Isola di Curzola in Croazia e, infine, la pala d’altare di Giovanni Bellini raffigurante La Vergine in Gloria con otto Santi, proveniente dalla chiesa di San Pietro di Murano.

In collaborazione con Il Ministero dei Beni e delle Attività Culturali, Venetian Heritage ha organizzato la mostra Domus Grimani 1594-2019. La collezione di sculture classiche a Palazzo dopo quattro secoli (Venezia, Palazzo Grimani). La mostra – finanziata da Venetian Heritage grazie al sostegno della Helen Frankenthaler Foundation in collaborazione con Gagosian, ad un anonimo donatore, alla Michelangelo Foundation e alla partecipazione di Civita Tre Venezie – è stata inaugurata a maggio 2019 e si concluderà a maggio 2021.